Considerazioni finali MNT
 
 
Il sistema uditivo umano modifica il materiale sonoro che viene trasmesso al cervello, e queste modifiche dipendono dalla direzione con la quale un'onda acustica si propaga. Il nostro cervello utilizza diversi sistemi per interpretare i messaggi sonori per definire il "posizionamento" di una sorgente sonora. Possiamo individuare i fattori che incidono profondamente nella localizzazione di un suono nello spazio, attraverso lo sviluppo di algoritmi capaci di manipolare le informazioni per una proiezione spaziale qualvolta anche non del tutto naturali, per cui si tratta anche di considerare eventi artificiali, ossia cercare di approssimare il più fedelmente possibile i fenomeni psico-fisico-geometrici che governano un sistema di spazializzazione sonora. Affronteremo varie tecniche per la proiezione di una sorgente sonora nello spazio, sia per un singolo utente (sistemi in cuffia), sia per un sistema di ascolto multi-utente (sistemi di diffusori). In condizioni naturali d'ascolto, il suono si propaga da una sorgente ad un ascoltatore, e durante questo tragitto, il suono stesso sarà modificato profondamente dall'ambiente circostante. Pertanto, esistono alcuni effetti spaziali imposti dalle regole psico-fisico-geometriche dell'ambiente stesso. In seguito, affronteremo come implementare dei sistemi di filtraggio digitale attraverso una serie di patch (in ambiente PureData) dedicati ai sistemi stereofonici, ambisonici e ambisonici di ordine superiore, algoritmi per il controllo dei guadagni delle funzioni di panning per i sistemi AEP, e infine una patch dedicata al binaurale.
 
L'importanza dello spazio nelle composizioni elettroacustiche ha avuto un largo sviluppo, anche se non può essere comparato con altri parametri musicali molto più importanti e soprattutto necessari, come il timbro o il fattore altezza nota (definito come pitch), attributi indispensabili per una composizione musicale in genere.
SUONO e SPAZIO
giovedì 12 luglio 2012
Qui puoi scaricare il testo in formato PDF per una facile consulta
clicca qui per scaricare